Mozzo

Nell'Alessandrino si simula alluvione

Un'alluvione con morti e feriti: simula il peggiore degli scenari l'esercitazione internazionale 'PieMODEX 2018'. Fino a venerdì, nei territori dell'Alessandrino che nel 1994 hanno vissuto per davvero il dramma dell'alluvione, circa 150 operatori di Spagna, Repubblica Ceca, Belgio, Lussemburgo, Finlandia e Italia simulano le conseguenze di una piena straordinaria dei fiumi Po, Tanaro e Bormida, con esondazioni diffuse, contaminazioni degli acquiferi, allagamenti negli impianti chimici industriali. L'esercitazione si svolge sotto l'egida della Commissione Europea. Il suo principale obiettivo è quello di testare la capacità operativa e organizzativa dei team internazionali. La gestione dell'evento è coordinata dal Settore Protezione civile e Sistema Antincendi boschivi della Regione Piemonte, partner ufficiale del consorzio internazionale Euromodex, insieme a Vigili del Fuoco, Esercito, Protezione civile, Croce rossa, Carabinieri, Antincendi boschivi.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie